La terra, ahimè, è troppo grande per essere visitata tutta in una vita. Secondo le ultime stime, sono 936 i luoghi patrimonio dell’umanità dichiarati dall’UNESCO. Scopriamo i 10 luoghi più spettacolari e belli (non abbiamo tenuto particolarmente conto della cultura di ciascun paese) che ogni persona dovrebbe vedere prima di morire…

———————————————————————————————————

Italia

Spesso desideriamo andare chissà dove quando invece abitiamo nel paese più bello al mondo. Uno dei pochi paesi che ha un mare bellissimo e delle montagne meravigliose. Se uno si fermasse a riflettere, si accorgerebbe che l’Italia ha veramente tutto (che poi forse la stiamo rovinando in parte è un altro discorso). Gran Paradiso, le montagne del Trentino, il cibo dell’Emilia Romagna, l’Appennino, la Toscana, la cultura di Roma, il Gran Sasso, la Sicilia, la Sardegna: sono solo alcuni dei luoghi/regioni più belli che ogni italiano dovrebbe visitare.

Birmania

 

Affascinante Paese ricco di tradizioni con una cultura millenaria, il Myanmar chiamato anche “Il Paese delle Mille Pagode” o “la Terra dorata”, offre l’opportunità di immergersi totalmente nell’essenza della cultura e della filosofia buddhista.

 Il Myanmar è probabilmente il Paese che in Oriente ha il maggior numero di templi buddhisti antichi e moderni; alcuni di essi come la Shwedagon Pagoda di Yangon, l’Ananda Pahto, il Shwegugyi Pahto e la Shwezigon Pagoda di Bagan,  la Shwemawdaw Pagoda di Bago sono imponenti  capolavori architettonici costruiti tra l’800 e il 1.100 DC con grande uso di materiali pregiati come l’oro e le pietre preziose.

 L’atmosfera che regna all’interno di questi templi è magica; monaci e fedeli si incontrano quotidianamente per pregare, fare offerte al Buddha e ai numerosi spiriti (NAT) importanti nella vita di ogni uomo o donna birmana. I templi sono anche luoghi  per riposare, per parlare, incontrarsi, meditare; sono il fulcro, l’essenza della filosofia di vita in Myanmar.

Sud Africa

 

Sono stato in Sud Africa e penso sia un paese bellissimo, sotto tutti i punti di vista. Oltre che vedere la cultura di un popolo che ha passato un momento difficile con l’apartheid, ammirerai dei veri e propri Canyon (il più famoso è il Blyde Canyon), il Capo di Buona Speranza (l’estrema punta dell’Africa) e i classici animali sudafricani. Inoltre scoprirai che il Sud Africa è un paese dove si vive bene (clima molto simile a quello italiano, freddo d’inverno e molto caldo d’estate) e si mangia bene. In Sud Africa infatti si coltiva tutta la frutta possibile immaginabile (dalle mele al mango) e dopo Italia, Francia e California è uno dei paesi con la produzione più alta di vino.

Polinesia francese

Avrei voluto mettere Maldive, ma chi ha visitato entrambe ha detto che la Polinesia ha qualcosa in più. E qualcosa in più effettivamente ce l’ha: mentre le isole Maldiviane sono tutte piccole e spesso molto “commerciali”, la Polinesia è composta da isolotti più grandi, con un entroterra molto vasto pieno di piantagioni e gente locale. In Polinesia ti diverti di più e impari di più, e il mare è uguale a quello delle Maldive.

India

Pensate all’India come a un mondo a parte, così diverso che da solo può offrirvi tutto: un mondo così antico che conserva millenni di storia, di arte e di cultura; un mondo cosi permeato di religiosità che fa dei suoi Dei e delle cerimonie religiose una presenza costante nella propria vita. Un mondo dove passato e presente convivono, le industrie con i festival e le fiere con i satelliti lanciati nello spazio. Per quanto abbiate letto e sentito raccontare, l’esperienza di un viaggio in India non si può trasmettere appieno: dovete viverla direttamente, assaporarla con tutti i vostri sensi. Sentirete nelle strade la fragranza del legno di sandalo o dei gelsomini che il venditore vi offre con grazia, vedrete i picchi dell’Himalaya e le infinite spiaggie di Goa e della costa meridionale, gli atolli corallini e le acque interne del Kerala, i fiumi, i villaggi e le foreste tropicali. La diversità di razze, di culture, di linguaggi, di ambiente, disegnano in India scenari sempre diversi. Nel deserto del Rajasthan vedrete processioni di cammelli che trasportano pesanti carichi; nelle riserve vedrete tigri, leopardi, elefanti, uccelli di ogni sorta; lungo le strade incontrerete lente, indolenti vacche sacre. Gusterete un autentico té inglese nei grandi alberghi, sarete catturati dalla grazia delle danzatrici, vi unirete alla folla gioiosa che celebra i suoi festival… gli splendori dell’India non hanno fine.

Monument Valley (Canyon)

Considerato uno dei posti dai colori più unici al mondo, la Monument Valley è uno di quei luoghi che devi vedere per accorgerti della sua immensa bellezza. Da visitare assolutamente, almeno una volta nella vita, magari assieme agli altri bellissimi Canyon americani.

Tanzania

La Tanzania è considerato lo stato africano dove puoi fare il miglior safari e vedere le creature più belle della terra. Oltre a questo possiede anche un mare che fa invidia alle Maldive e delle tribù locali con usanze e tradizioni da scoprire.

New York

C’è a chi piace viaggiare per scoprire nuove culture, a chi piace vedere paesaggi mozzafiato, e poi c’è a chi piace fare shopping. Io sono una di quelle persone a cui piace fare tutte e tre le cose. Credo semplicemente che di qualsiasi luogo bisognerebbe apprezzare quello che ti offre. New York non ha una cultura propria, è infatti uno degli stati (sto parlando dello stato di New York, non di New York City) più multietnici al mondo, e non ha di certo panorami bellissimi. Però è il più importante centro finanziario e commerciale al mondo. New York è considerato il miglior luogo dove fare shopping poichè puoi trovare le ultime novità del mercato in ogni settore ed inoltre ospita la più importante borsa valori, dove ogni giorno viene decisa l’economia mondiale: Wall Street.

Namibia

È difficile immaginare come se la siano cavata i colonizzatori tedeschi della Namibia in questi spazi illimitati, con vasti deserti e 300 giorni di sole all’anno, ma sono proprio queste le caratteristiche che oggi attirano i viaggiatori in una delle più affascinanti mete africane.

Le attrattive della Namibia, situata tra il Kalahari e il freddo Atlantico meridionale, sono ben note nella circostante Africa meridionale, mentre è solo relativamente da poco che il resto del mondo ha scoperto i suoi deserti, i suoi panorami marini, le sue camminate nella natura, i suoi spazi sconfinati. Ricca di risorse naturali, dotata di solide e moderne infrastrutture e caratterizzata da differenti culture e tradizioni, la Namibia è un paese affascinante, con grandi potenzialità.

Marrakech

Cosmopolita e internazionale, Marrakech, come le sue sorelle Madrid, Parigi, Barcellona e Londra, sorprende grazie alla sua energia creativa. Le mura, i giardini e i palazzi sontuosi dell’età d’oro della città imperiale, sono oggi la scenografia dell’effervescenza culturale, sportiva, artistica ed economica. Venire a Marrakech significa salire su un aereo, ritrovarsi in un clima piacevole e senza sorprese e subire il martirio di dover scegliere fra le 1000 attività offerte dalla città. Scatenarsi in uno shopping sfrenato o rilassarsi con un rituale di benessere in una delle tante spa della città? Degustare le tagine tradizionali o assaggiare le tapas di Marrakech dell’ultimo lounge bar di tendenza? Mischiarsi alla folla animata della piazza Jamaa el Fna o finire la serata in una discoteca all’ultimo grido, al suono dei più grandi DJ? Darsi allo sci sull’Alto Atlante o riconciliarsi con la natura ai piedi delle montagne innevate dell’Atlante? È proprio per questo che appena si torna da Marrakech, si trova ben presto una nuova ragione di tornarci.

Ecco gli autori delle foto che abbiamo usato per ciascun paese.

  • Rita Willaert
  • Antonio D’Onofrio
  • Antonio D’Onofrio
  • Wili Hybrid
  • Antonio D’Onofrio
  • fiftymm99
  • Antonio D’Onofrio
  • La Lince
  • Antonio D’Onofrio
  • Antonio D’Onofrio

thanks to: Alberto Zivieri

About these ads